Domenica 18 02 2018 - Aggiornato alle 19:13

fernando_pessoa
Solo in e-book Viaggio in Sicilia di Fernando Pessoa (in incognito)

Dalla penna di Accursio Soldano un nuovo romanzo che racconta un dialogo surreale fra Alberto Caeiro (uno degli eteronimi dello scrittore portoghese) e Filippo Bentivegna, originale ed inquietante artista saccense del Novecento

- 25/01/2017

Alberto Caeiro da Silva è uno degli eteronimi creati dallo scrittore portoghese Fernando Pessoa. Non ha una storia, non ha una vita, di lui si sa che probabilmente era poco istruito e visse quasi sempre in campagna in compagnia di una vecchia zia senza esercitare alcuna professione. Però pubblicò delle poesie, o meglio, Fernando Pessoa pubblicò sue poesie a suo nome.

Ma cosa succede se un giorno Alberto Caeiro, personaggio inventato, nato in un “giorno trionfale” prende vita e, non potendo chiedere notizie di sé al suo creatore, non potendo ricevere risposte alle sue domande, non conoscendo niente del suo passato e del suo presente decide di farsi un viaggio alla ricerca di qualcuno che possa dargli delle risposte?

La storia racconta di un viaggio in Sicilia di Alberto Caeiro che, in compagnia di un suo amico cantastorie si reca nell'isola per incontrare uno scultore che, a suo dire, crea con le pietre, quello che Fernando Pessoa inventa con la penna. Ne nasce un dialogo surreale fra Alberto Caeiro (che non esiste nella realtà) e Filippo Bentivegna, personaggio originale ed inquietante, tra le figure più emblematiche dell'Art Brut.

La storia dell'artista saccense del Novecento è infatti legata al suo mondo immaginario ed incantato fatto di teste umane scolpite nella pietra che teneva all'interno del suo piccolo appezzamento di terra denominato Castello Incantato. Il viaggio di Alberto Caeiro attraversa credenze popolari, storie d'amore, personaggi realmente esistiti e altri frutto di fantasia inseriti all'interno del contrasto stridente fra gli eventi della politici della Prima repubblica portoghese e le ossessioni devozionali del popolo siciliano con un solo scopo: essere nel mondo, anche con un ruolo irrilevante o immaginario.

Dopo quattro libri (tre romanzi e un saggio) Accursio Soldano ha deciso che era il momento di “regalare” ai lettori un romanzo inedito nato da un dialogo fra lo scrittore siciliano e il musicista sardo Mariano Deidda su Fernando Pessoa e i suoi eteronimi. La scelta di non pubblicarlo in formato cartaceo, ma solo in e-book su Amazon nasce dalla volontà di coinvolgere sempre più persone alla lettura e dare a tutti la possibilità di leggere un libro, una storia, spendendo una cifra irrisoria.

Dopo “Il venditore di attimi”, dal quale è stata tratta una fortunata commedia messa in scena al Fringe Festival di Roma, “Giuseppe Bellanca e i pionieri sulle macchine volanti”, premiato come libro dell'anno, dopo “Aspettando Mr.Wolf” e l'ultimo appena uscito in formato cartaceo, “La maledizione dell'abbazia di Thelema”, ecco quindi questo nuovo romanzo "Il viaggio incantato di Alberto Caeiro", pubblicato solo in e-book su Amazon a poco meno di tre euro.

 

Clicca qui per leggere il capitolo introduttivo de "Il viaggio incantato di Alberto Caeiro"

SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

scrivi alla redazione